Il nuovo Messale che entrerà in vigore dal 29 novembre


Non solo il «Padre Nostro». Ecco tutto ciò che cambia con il nuovo Messale che entrerà in vigore dal 29 novembre

 


La terza edizione italiana del Messale (il volume per celebrare l’Eucaristia) sarà utilizzata a partire dall’inizio dell’Avvento.

Verrà così abbandonata la precedente edizione che ha scandito la liturgia per quasi quarant’anni, dal 1983.

La maggior parte delle variazioni riguarda le formule proprie del sacerdote. I ritocchi che dovranno essere imparati dall’intera assemblea sono pochi: così ha voluto il gruppo di lavoro che ha curato la traduzione per evitare “scossoni” destinati a creare eccessive difficoltà. Sarà comunque necessario fare l’orecchio alle modifiche.



Commenti

Post popolari in questo blog

Mercoledì 13 gennaio: meditazione quotidiana

Domenica 13 dicembre 2020: meditazione quotidiana

Martedì 1° dicembre: meditazione quotidiana